Ribellione di Hōgen

La ribellione di Hōgen (保元の乱 Hōgen no ran) fu una breve guerra civile combattuta dal 28 luglio al 16 agosto 1156 per risolvere una disputa riguardo alla successione imperiale. La disputa riguardò anche il controllo esercitato dalla famiglia Fujiwara che deteneva la reggenza dal periodo Heian.

Ribellione di Hōgen

Le forze dell'imperatore Go-Shirakawa sconfissero i sostenitori dell'ex-imperatore Sutoku. Questo permise a Go-Shirakawa di abdicare continuando comunque ad esercitare i poteri imperiali. Go-Shirakawa divenne il nuovo imperatore in ritiro nel 1158, e avrebbe continuato ad esercitare i suoi poteri durante il regno dei successivi cinque imperatori Nijō, Rokujō, Takakura, Antoku, e Go-Toba. La sua influenza cessò solo alla sua morte, nel 1192. Sutoku fu esiliato nella provincia dello Shikoku di Sanuki; Fujiwara no Yorinaga fu ucciso in battaglia; Minamoto no Tameyoshi e Taira no Tadamasa furono giustiziati. Tametomo sopravvisse alla battaglia ma fu costretto a fuggire.

Minamoto no Yoshitomo divenne capo del suo clan dopo la morte del padre, e insieme a Taira no Kiyomori riuscì a fare in modo che i due clan samuraici diventassero forze politiche di rilievo a Kyōto.